Sicurezza

Anno scolastico 2019/2020

Circolare di riferimento

Oggetto: Organigrammi tutela per la salute e per la sicurezza nei luoghi di lavoro.

Il presente provvedimento con valore di informativa ai sensi dell’art. 36, c.1, lett. C) e lett. D) del D.Lgs. 81/2008 rappresenta la tabella aggiornata riepilogativa delle figure facenti parte gli organigrammi in oggetto.

Datore di Lavoro Prof.ssa Marisa ZANON

Funzione Strumentale Sicurezza e Benessere ins. Adolfina DE MARCO

Responsabile servizio prevenzione protezione Mauro BARALDI

Rappresentante lavoratori sicurezza Luigi Emanuele TIRITICCO

 

PREPOSTI

Designazione effettuata ai sensi dell’’articolo 2 comma 1 lettera e) del D.Lgs 9 aprile 2008, n. 81.

SERVIZIO PREVENZIONE PROTEZIONE

Scuola dell’infanzia Collodi Ins. Cristina CAON
Scuola dell’infanzia Collodi Ins Luigi Emanuele TIRITICCO
Scuola dell’infanzia G.Paolo I Ins. Katia BONORA
Scuola dell’infanzia G.Paolo I Ins. Michela MASCIOVECCHIO
Scuola primaria Visintini Ins. Adolfina DEMARCO
Scuola primaria Visintini Ins. Stefania BURANELLO
Scuola primaria Visintini ATA collaboratori Paola PUGLIA
Scuola primaria Grimani Ins. Teresa MAGGIO
Scuola primaria Grimani ATA Collaboratori Antonella BESAZZA
Scuola secondaria Prof.ssa Francesca GABRIELLI
Scuola secondaria Prof. Mauro FIORIN

La designazione avviene ai sensi degli artt. 31, 32, 33 del D.lgs. n. 81/08. Il D. Lgs. n. 81 del 2008, all’art. 2, definisce il servizio di prevenzione e protezione dai rischi “l’insieme delle persone, sistemi e mezzi esterni o interni all’azienda finalizzati all’attività di prevenzione e protezione dai rischi professionali per i lavoratori”. E la stessa prevenzione è definita “il complesso delle disposizioni o misure necessarie anche secondo la particolarità del lavoro, l’esperienza e la tecnica, per evitare o diminuire i rischi professionali nel rispetto della salute della popolazione e dell’integrità dell’ambiente esterno”. L’art. 32, c. 1 del D.lgs. 81/08, stabilisce che capacità e requisiti dell’ASPP “devono essere adeguati alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative”. In particolare, l’art. 33 del decreto, stabilisce i compiti del servizio di prevenzione e protezione dai rischi professionali, pertanto coadiuveranno il Responsabile del Servizio (RSPP) nel provvedere:

a) all’individuazione dei fattori di rischio, alla valutazione dei rischi e all’individuazione delle misure per la sicurezza e la salubrità degli ambienti di lavoro, nel rispetto della normativa vigente sulla base della specifica conoscenza dell’organizzazione aziendale;
b) ad elaborare, per quanto di competenza, le misure preventive e protettive di cui all’articolo 28, comma 2, e i sistemi di controllo di tali misure;
c) ad elaborare le procedure di sicurezza per le varie attività aziendali;
d) a proporre i programmi di informazione e formazione dei lavoratori;
e) a partecipare alle consultazioni in materia di tutela della salute e sicurezza sul lavoro, nonché alla riunione periodica di cui all’articolo 35;
f) a fornire ai lavoratori le informazioni di cui all’articolo 36, sui rischi per la salute e sicurezza sul lavoro connessi alla attività della impresa in generale; sulle procedure che riguardano il primo soccorso, la lotta antincendio, l’evacuazione dei luoghi di lavoro; sui nominativi dei lavoratori incaricati di applicare le misure di cui agli articoli 45 e 46; sui nominativi del responsabile e degli addetti del servizio di prevenzione e protezione, e del medico competente; sui rischi specifici cui è esposto in relazione all’attività svolta, le normative di sicurezza e le disposizioni aziendali in materia; sui pericoli connessi all’uso delle sostanze e dei preparati pericolosi sulla base delle schede dei dati di sicurezza previste dalla normativa vigente e dalle norme di buona tecnica; sulle misure e le attività di protezione e prevenzione adottate.

DESIGNATI SQUADRE DI GESTIONE dell’EMERGENZA

PRINCIPALI COMPITI DELL’ ADDETTO ALL’ATTUAZIONE DELLE MISURE DI PREVENZIONE INCENDI

In caso di emergenza

  1. Portarsi rapidamente sul luogo dell’emergenza segnalando tempestivamente (sistema porta a porta) lo stato di pericolo alle persone presenti nei locali ubicati nelle vicinanze della fonte di pericolo;
  2. Prestare il primo soccorso agli infortunati; .
  3. Mettere in azione gli estintori in caso di incendio;
  4. Segnalare o far segnalare l’emergenza (se necessario) con il sistema di allarme;
  5. Allertare i Vigili del Fuoco (115) e/o Pronto Soccorso (118);
  6. Controllare (dopo essersi disposti in punti strategici per il controllo della evacuazione) che il personale attui l’evacuazione nel rispetto di quanto stabilito dal piano di emergenza;
  7. Ispezionare, se le condizioni ambientali lo consentono, i locali di piano (raggiungendo p. es. i locali tecnici defilati, i servizi igienici, ecc. oppure eventuali prestatori d’opera occasionali) prima di abbandonare la sezione di edificio o locale di propria competenza, controllando che l’area sia stata interamente evacuata, chiudendo le porte lasciate aperte;
  8. Disattivare gli impianti, in particolare i quadri elettrici;
  9. Coadiuvare il responsabile dell’area di raccolta nella verifica delle presenze nel punto esterno di raccolta.

Inoltre l’addetto all’attuazione delle misure di prevenzione incendi collabora  all’attività di sorveglianza quotidiana degli impianti e attrezzature antincendi.

Ai sensi dell’articolo 43, comma 3 del Codice i lavoratori incaricati della gestione dell’emergenza non possono rifiutare l’incarico, salvo giustificato motivo.

1. SQUADRE DI PRIMO SOCCORSO

SCUOLA DELL’INFANZIA COLLODI

TIRITICCO LUIGI EMANUELE
CAON CRISTINA
ATA COLLABORATORI SCOLASTICI
TERRENTIN ANGELICA
SARNO ANNAMARIA

SCUOLA DELL’INFANZIA GIOVANNI PAOLO I

AMBROSI MARIACRISTINA
BONORA KATIA
FOFFANO MICHELA
FONTANELLA ANNA
SAREGO CRISTINA
ATA COLLABORATORE SCOLASTICO
SIGNORE GIANNA
VANIN MONICA

SCUOLA PRIMARIA F. GRIMANI

COGNOLATO CINZIA
D’AMBRA CARMEN
DAMIANI ISABELLA
GIACOMEL FRANCESCA
VANIN MARIKA
ZOHAR DI KARSTENEGG ROSSELLA
PERSONALE ATA
BESAZZA ANTONELLA
D’AMBROSIO GIUSEPPE

SCUOLA PRIMARIA M. L. VISINTINI

BENETTA MANUELA
BROCCA KETTY
CECCHINELLO ALESSANDRA
CARBONE SILVIA
MASCHIETTO ROBERTA
SCEICHIAN GIANNA
TRUNCELLITO CARMELA
TRUNCELLITO MARIA
ATA COLLABORATORI SCOLASTICI
MARTINOVICH ANNA
PUGLIA PAOLA

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO EINAUDI 

BARZAZI FRANCESCA
GABRIELLI FRANCESCA
GHEZZO RAFFAELA
RICCI LUIGI
ATA COLLABORATORI SCOLASTICI
BEVILACQUA BIANCA
BOLDRIN NICOLETTA

2. SQUADRE PREVENZIONE INCENDI 

Addetti alle misure di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei lavoratori in caso di pericolo grave e immediato, di salvataggio e comunque, di gestione dell’emergenza

SCUOLA DELL’INFANZIA COLLODI
CAON CRISTINA
TIRITICCO LUIGI EMANUELE
COLLI PATRIZIA
ATA COLLABORATORE SCOLASTICO
TERRENTIN ANGELICA
SARNO ANNAMARIA
SCUOLA DELL’INFANZIA GIOVANNI PAOLO I
FOFFANO MICHELA
MASCIOVECCHIO MICHELA
BISON MICHELA
ATA COLLABORATORI SCOLASTICI
VANIN MONICA
SIGNORE GIANNA
SCUOLA PRIMARIA F. GRIMANI
ALONGI STEFANIA
BOVO ANTONELLA
COGNOLATO CINZIA
D’AMBRA CARMEN
MAGGIO TERESA
RASPATI FLAVIA
VANIN MARIKA
VOLPATO BARBARA
PERSONALE ATA
BESAZZA ANTONELLA
CARLIN LUCIA
GABRIELI DANIELA
VIANELLO KATIA
SCUOLA PRIMARIA M. L. VISINTINI
BURANELLO STEFANIA
CABIANCA MICHELA
LOTITO ANTONELLA
OTTOLI M. GIOVANNA
PRECONE RENATA
SCEICHIAN GIANNA
TRUNCELLITO CARMELA
TRUNCELLITO MARIA
ATA COLLABORATORI SCOLASTICI
PUGLIA PAOLA
MARTINOVICH ANNA
SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO EINAUDI
CIAN SEREN ROSELLA
CORSO FRANCESCO
GNUTTI M. TERESA LORELLA
PAVONE MARIANA
ROSATO PAOLO
SCAPIN MARGHERITA
RICCI LUIGI
ATA COLLABORATORI SCOLASTICI
BEVILACQUA BIANCA
GIROTTO KATIUSCIA

3. ADDETTI ALL’ EVACUAZIONE

ADETTI ALL’EVACUAZIONE DEGLI STUDENTI DALLE AULE DIDATTICHE E/O LABORATORI IN CASO DI EMERGENZA E ABBANDONO RAPIDO DELL’EDIFICIO

IN TUTTI I PLESSI DELL’ISTITUTO
PERSONALE IN ORARIO CURRICOLARE IN SERVIZIO

ADETTI ALL’EVACUAZIONE DEGLI STUDENTI DIVERSAMENTE ABILI DALLE AULE DIDATTICHE E/O LABORATORI IN CASO DI EMERGENZA E ABBANDONO RAPIDO DELL’EDIFICIO

IN TUTTI I PLESSI DELL’ISTITUTO
PERSONALE DOCENTE DI SOSTEGNO IN ORARIO DI SERVIZIO – ACCUDIENTI IN ORARIO DI SERVIZI

ADETTI AL CONTROLLO GENERALE DELL’AVVENUTO ABBANDONO DEGLI AMBIENTI SCOLASTICI DA PARTE DELLA POPOLAZIONE SCOLASTICA

IN TUTTI I PLESSI DELL’ISTITUTO
PERSONALE COLLABORATORE SCOLASTICO IN SERVIZIO

Il Dirigente Scolastico Marisa Zanon
(documento digitalmente firmato ai sensi D. Lgs 82/2005 e s.m.i.)

Font Resize
Contrast