Circolare n. 118 – Corso di formazione e programmazione su “Insegnare tra le lingue: risorse e strategie per gestire il plurilinguismo in classe”

10.2.1A-FSEPON-VE-2017-68 CUP: C74C17000100007          10.2.2A-FSEPON-VE-2017-192 CUP: C74C17000110007
10.1.6A-FSEPON-VE-2018-1 CUP: C75B18000160007                      10.2.5A-FSEPON-VE-2018-31 CUP: fC75B18000170007
ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE “Filippo Grimani”
Via Canal, 5 – 30175 VENEZIA MARGHERA
Tel. 041.920106-923123 Fax 041.5383465
e-mail veic870002@istruzione.it pec veic870002@pec.istruzione.it – www.icgrimani.edu.it
C.F. 80010870279 Cod. Min. VEIC870002 – CODICE UNIVOCO UFGGFO

Circ. n. 118 Marghera, 3 Dicembre 2019
Responsabile del Procedimento
D.S. prof.ssa Marisa ZANON
Responsabile dell’istruttoria
Ass.amm.vo : Anna Rondine

A tutti i Docenti dell’Art.9
A tutti i Docenti della “classe incubatrice”
A tutti i Docenti di ogni ordine e grado
Ai collaboratori scolastici del plesso Grimani
E pc Alla DSGA

Oggetto: Corso di formazione e programmazione su “Insegnare tra le lingue: risorse e strategie per
gestire il plurilinguismo in classe”
Si comunica che giovedì 12 dicembre 2019 e giovedì 23 gennaio 2020, dalle ore 16.30 alle ore 18.45, presso l’aula magna della sede centrale dell’ I.C. F.Grimani, si terrà un incontro di
formazione/programmazione su “Insegnare tra le lingue: risorse e strategie per gestire il plurilinguismo in classe” tenuto dalla Dottoranda dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, Prof.ssa Meneghetti Claudia, che sta conducendo una ricerca sui nuovi aggiornamenti delle politiche scolastiche per promuovere una didattica in cui le lingue d’origine degli studenti di seconda generazione diventino una risorsa per sostenere il processo di apprendimento non solo degli studenti stranieri, ma dell’intera classe.
Visto il contesto multietnico delle classi, la ricerca ha i seguenti obiettivi:
 Indagare se e come le lingue d’origine vengono sfruttate per ragioni scolastiche da studenti e da
insegnanti;
 Promuovere l’uso di pratiche didattiche trans linguistiche per far emergere l’intero repertorio
linguistico degli studenti, inteso come l’insieme di tutte le abilità linguistiche di un individuo
(Aronin e Singleton, 2012), incoraggiando così il plurilinguismo a scuola;
 Proporre strategie e risorse sostenibili che permettano all’insegnante di usare in classe tutto il
repertorio linguistico degli studenti, sia stranieri che italiani, anche non conoscendo tutte le
lingue parlate dai propri studenti;
 Indagare la sostenibilità di tali strategie e risorse.

La formazione, intesa anche come programmazione vera e propria di strategie innovative da attuare
all’interno delle nostre classi plurilingue, è indirizzata non solo ai Docenti direttamente coinvolti nella
gestione della classe incubatrice e dell’art. 9, ma a tutti i docenti interessati alle tematiche attinenti al
plurilinguismo ( max 50 partecipanti ).

Si richiede gentile conferma di adesione via email all’indirizzo veic870002@istruzione.it

Il Dirigente Scolastico
Prof.ssa Marisa Zanon
(documento digitalmente firmato ai sensi D. Lgs 82/2005 e s.m.i.)

Font Resize
Contrast